Sfogo: Wojtyla e il suo non ruolo nei confronti dei regimi comunisti

Sono ormai stufo di continuare a leggere in giro, sui giornali o riviste, o nel sentire ai telegiornali o nei talk-show, la continua esaltazione di papa Wojtyła come colui diede una grossa spallata ai regimi comunisti dell’Europa Orientale. Nulla di più falso. Solo nel caso polacco la sua influenza ebbe effetto, ma nel resto di quella parte di continente lui non provocò nulla. (Uno) Si tratta di posti a larghissima maggioranza ortodossi – del papa se ne fregano in soldoni -; (due) una chiesa ufficiale o non esisteva più ( i regimi comunisti erano regimi “atei”) o, se esisteva, era così compromessa col regime stesso da non attirare le masse/ i fedele ( casi accaduti sia nell’Urss, sia nella stessa Polonia con vertici invischiati con i titolari del potere).
 
La Storia è storia, non una vulgata del momento scambievole a piacere e secondo gli interessi.

Se questo è un beato..

“Al Generale Augusto Pinochet Ugarte e alla sua distinta sposa Signora Lucia Hiriart de Pinochet, in occasione delle loro nozze d’oro matrimoniali e come pegno di abbondanti grazie divine, con grande piacere impartisco, così come ai loro figli e nipotini, una benedizione apostolica speciale. Giovanni Paolo II”


“Signor Generale, il Santo Padre è stato informato della prossima celebrazione familiare del 50° anniversario del suo matrimonio e mi ha affidato il compito di far pervenire a Sua Eccellenza e alla sua distinta sposa l’autografo pontificio qui accluso, come espressione di particolare benevolenza. Sua Santità conserva il commosso ricordo del suo incontro con i membri della sua famiglia in occasione della sua straordinaria visita pastorale in Cile, rinnova i suoi augiri di pace e di felicità e affida al Signore le buone scelte di vita cristiana del focolare nel quale regnano l’amore reciproco e la fiducia nella grazia di Dio. In questa circostanza, tengo ad associarmi alle felicitazioni del Santo padre esprimendo, a lei e ai membri della sua rispettiva famiglia, i fervidi auguri di felicità cristiana, e insieme mi unisco spriritualmente alla celebrazione religiosa dell’anniversario. Approfitto con piacere di questa occasione per riaffermarle, signor Generale l’espressione della mia più alta e distinta considerazione. Cardinale Angelo Sodano.”


[MicroMega, i Classici, “Grandezza e miseria di un pontificato” a cura di Valerio Gigante, pag. 46]


Essendo ora Wojtyła un beato, per la Chiesa il suo esempio è edificante ed è da seguire.